SOMMERSA DAI LIBRI | Acquisti di aprile – parte 3!

Stamattina, arriva la terza e ultima parte delle mie entrate libresche del mese di aprile. Come sempre, vi ricordo che sono un’affiliata Amazon: se, usando il mio link, comprerete uno (o più!) dei libri di cui vi ho parlato, a me arriva una piccola commissione da parte del sito. Ve ne sarei molto grata. ❤

Figlio di una madre devota e di un padre inaffidabile, Theo Decker sopravvive, appena tredicenne, all’attentato terroristico che in un istante manda in pezzi la sua vita. Solo a New-York, senza parenti né un posto dove stare, viene accolto dalla ricca famiglia di un suo compagno di scuola. A disagio nella sua nuova casa di Park Avenue, isolato dagli amici e tormentato dall’acuta nostalgia nei confronti della madre, Theo si aggrappa alla cosa che più di ogni altra ha il potere di fargliela sentire vicina: un piccolo quadro dal fascino singolare che, a distanza di anni, lo porterà ad addentrarsi negli ambienti pericolosi della criminalità internazionale. Nel frattempo, Theo cresce, diventa un uomo, si innamora e impara a scivolare con disinvoltura dai salotti più chic della città al polveroso labirinto del negozio di antichità in cui lavora. Finché, preda di una pulsione autodistruttiva impossibile da controllare, si troverà coinvolto in una rischiosa partita dove la posta in gioco è il suo talismano, il piccolo quadro raffigurante un cardellino che forse rappresenta l’innocenza perduta e la bellezza che, sola, può salvare il mondo.

[Link diretto all’acquisto del libro: AMAZON!]

Quasi ogni epoca si è riconosciuta nel Principe con argomenti sempre diversi. E anche oggi i motivi “attualizzanti” di questo breve classico non sembrano mancare: soprattutto il conflitto tra il desiderio di dominare razionalisticamente la realtà politica e la percezione del momento oscuro della storia, catena di eventi non predeterminabile, appare un legame privilegiato tra Machiavelli e i nostri tempi. Il volume contiene il testo critico del Principe messo a punto da Giorgio Inglese. Inoltre, un commento a pié di pagina assai ricco, con ausili letterali, chiarimenti storico-politici, rimandi culturali e spunti interpretativi a più livelli di lettura.

[Link diretto all’acquisto del libro: AMAZON!]

Victoria Jones è una ragazza veramente speciale, il suo animo inguaribilmente romantico e la sua voglia di avventure possono spingerla a buttarsi anche nelle imprese più avventate. Così, quando la giovane conosce Edward, un affascinante giovanotto in partenza per Baghdad, non c’è ostacolo che possa trattenerla. In poche ore eccola catapultata dalle fredde nebbie londinesi alle esotiche atmosfere del Medio Oriente. Quello che però Victoria non si aspetta certamente è venire coinvolta in una tenebrosa storia di spionaggio internazionale che potrebbe addirittura cambiare i destini del mondo. In questo vivace romanzo, pubblicato per la prima volta nel 1951, Agatha Christie mescola con imprevedibile maestria avventura, amore e suspense regalando al lettore una originalissima e sorprendente spy story.

[Link diretto all’acquisto del libro: AMAZON!]

Shahrzad è stata la moglie del califfo del Khorasan. Era giunta nella sua dimora con lo scopo di vendicare la morte di altre fanciulle andate in sposa a lui. Poi il suo piano è saltato, Khalid non è infatti il mostro che tutti credono. È un uomo tormentato dai sensi di colpa, vittima di una potente maledizione. Ora che è tornata dalla sua famiglia, Shahrzad dovrebbe essere felice, ma quando scopre che Tariq, suo amore d’infanzia, è alla guida di un esercito e sta per muovere guerra al califfo, la ragazza capisce che deve intervenire se vuol salvare ciò che ama. Per tentare di evitare una sciagura, spezzare quella maledizione, ricongiungersi a un uomo di cui ora scopre di essersi innamorata, Shahrzad farà appello ai suoi poteri magici, a lungo rimasti sopiti dentro di lei…

[Link diretto all’acquisto del libro: AMAZON!]

 

Durante un ricevimento nell'”eremo” di sir Charles Cartwright, alla presenza di una bella compagnia di amici, si verifica uno strano episodio: uno degli ospiti, un timido e pio pastore protestante, muore improvvisamente. Polizia e medico legale si trovano subito d’accordo nell’indicare, come causa del decesso, un comune infarto, e anche Hercule Poirot, che era presente, inizialmente non sospetta di nulla. Ma quando, poco dopo, un altro degli ospiti muore, in circostanze molto simili, il celebre investigatore dovrà ricredersi e dare avvio a un’indagine destinata a portare risultati clamorosi. Scritto nel 1934, “Tragedia in tre atti”, è un romanzo poliziesco decisamente brillante, dalla struttura molto cinematografica.

[Link diretto all’acquisto del libro: AMAZON!]

Le porte di Damasco Tommy e Tuppence Beresford, un tempo titolari dell’Associazione giovani investigatori, sono ora un’affiatata coppia di mezza età. Ritiratisi dal lavoro, vivono in campagna. Ma l’antica passione per l’avventura non si é spenta. Frugando in una pila di libri per ragazzi trovata nella casa che hanno appena acquistato, infatti, i due detective si imbattono in una serie di lettere sottolineate, apparentemente da decenni, con inchiostro rosso. Mettendole assieme appare una frase dal significato sinistro: “Marie Jordan non é morta di morte naturale. L’ha uccisa uno di noi. Io so chi é stato”. E quello che sembra essere solo un vecchio mistero può ancora interessare molte persone e mettere in pericolo delle vite.

[Link diretto all’acquisto del libro: AMAZON!]

Avete letto qualcuno di questi libri?
Se sì, fatemi sapere cosa ne pensate!
Alla prossima e buone letture, 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
wpDiscuz