#ScrittoDaUnaFemmina – Episodio 2.

Buongiorno a tutti, carissimi lettori!
Non so se ne siete al corrente, ma, a inizio anno, è approdata, qui sul blog, una nuova rubrica ideata da Valeria di Read Vlog Repeat  dedicata interamente a libri scritti da autrici donne. #ScrittoDaUnaFemmina, infatti, nasce proprio dalla volontà di sottolineare, quanto, all’interno del mondo letterario, le donne vengano ancora oggi sottovalutate o giudicate meno degne di essere lette rispetto ai loro colleghi uomini.
Ora, visto che oggi è la Giornata internazionale della donna, quale giorno migliore per darvi qualche consiglio libresco tutto al femminile? 🙂

Come al solito, vi ricordo che, nel caso in cui decidiate di acquistare i libri di cui vi ho parlato usando il mio link da affiliata Amazon, a me farebbe enormemente piacere, dato che riceverei una piccolissima commissione da parte del sito stesso. Grazie a chi lo farà!

Come potrei iniziare una rubrica del genere, in un giorno del genere, con un libro diverso da Dovremmo essere tutti femministi di Chimamanda Ngozi Adichie? Questo minuscolo saggio sul femminismo, racchiuso in appena cinquanta pagine, è uno dei libri più belli e illuminanti che abbia mai letto. Non credo assolutamente di esagerare, quando affermo che dovrebbe essere letto nelle scuole. Perché sì, nonostante sia il 2017, c’è ancora la necessità di educare la società al femminismo, a cosa significa essere donna in una realtà prevalentemente maschile e maschilista. Inoltre, se qualcuno di voi volesse cimentarsi nella lettura in lingua inglese, io sono del parere che questo sia un ottimo libro da cui iniziare. In ogni caso, se siete curiosi di saperne qualcosa in più, vi lascio la mia recensione.

[Link diretto all’acquisto del libro: AMAZON!]

Il secondo libro che vi voglio consigliare è talmente noto che non ha minimamente bisogno di essere raccomandato da me, ma io ve lo voglio raccomandare comunque, nel caso in cui ci fosse ancora qualcuno che, per qualche strano e incomprensibile motivo, non l’avesse ancora letto. Il libro in questione è The Help di Kathryn Stockett, una delle letture migliori di tutta la mia carriera da lettrice. Una storia di razzismo, di rivincita e di amicizia raccontata da tre donne incredibilmente forti, in grado di lasciare il segno come poche altre. A breve, tanto perché si tratta di un libro di cui non se ne parlerà mai abbastanza, arriverà anche la mia recensione spoiler-free.

[Link diretto all’acquisto del libro: AMAZON!]

Che appuntamento con #ScrittoDaUnaFemmina sarebbe, se non vi consigliassi almeno un libro della mia amata Shirley Jackson? Beh, stavolta, è il turno di Abbiamo sempre vissuto nel castello, romanzo che ho letto e recensito per la rubrica del Domino Letterario di febbraio e che, come mi capita sempre con la Jackson, ho adorato. In questo caso, seguiamo la storia di due sorelle, Merricat e Constance, di un vecchio zio su una sedia a rotelle e di un caso di pluriomicidio per avvelenamento. Il tutto, raccontato da una penna a dir poco sublime. Imperdibile. Ecco qui, come al solito, la mia recensione priva di spoiler.

[Link diretto all’acquisto del libro: AMAZON!]

Ora, cambiando decisamente genere, vi consiglio una delle mie letture più recenti, uno dei libri più chiacchierati dell’ultimo anno: Le ragazze di Emma Cline. Basandosi liberamente sulle tristemente note vicende legate alla family di Charles Manson, il romanzo d’esordio della giovane scrittrice americana racconta la storia di Evie, una quattordicenne alla ricerca di se stessa che, in un assolato giorno d’estate, fa la conoscenza delle ragazze, una conoscenza che le aprirà le porte di una realtà di cui non aveva mai nemmeno sospettato l’esistenza. Una realtà frenetica, selvaggia, pericolosa. Mortale.
Anche di questo libro, in un futuro mooolto prossimo, avrete la recensione, quindi, rimanete sintonizzati!

[Link diretto all’acquisto del libro: AMAZON!]

L’ultimo libro di cui desidero parlarvi oggi, è La figlia femmina, il romanzo d’esordio di Anna Giurickovic Dato, giovane emergente italiana. Ho avuto la possibilità di leggerlo grazie alla Fazi Editore e, sebbene io non l’abbia apprezzato tanto quanto avrei creduto, è stata comunque una lettura più che soddisfacente. Oltre all’interessantissimo tema quello della pedofilia e dell’abuso ho adorato lo stile di scrittura dell’autrice, che ho trovato a dir poco ineccepibile. Per chi volesse farsi un’idea un po’ più chiara circa il libro in questione, lascio qui la mia recensione senza spoiler.

[Link diretto all’acquisto del libro: AMAZON!]

Avete già letto qualcuno di questi libri? E quali sono, invece, gli #ScrittiDaUnaFemmina che mi consigliate di leggere? Aspetto le vostre raccomandazioni letterarie nei commenti!
Alla prossima e buone letture, 

Precedente SOMMERSA DAI LIBRI | Acquisti di febbraio – parte 4! Successivo INSTABOOK | Arriva l'app che riconosce le citazioni dei libri!

Lascia una recensione

2 Commenti on "#ScrittoDaUnaFemmina – Episodio 2."

avatar
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
wpDiscuz