REVIEW PARTY | Recensione de “La ragazza scomparsa” di Angela Marsons

Buonasera a tutti, Fedeli Lettori!
Oggi, con mia somma gioia, arriva la recensione di un libro che ho avuto la possibilità di leggere in anteprima grazie alla Newton Compton Editori: “La ragazza scomparsa” di Angela Marsons.

La ragazza scomparsa
Angela Marsons

Prezzo: € 9.90
Pagine: 384
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Dove Acquistarlo: Amazon

Charlie e Amy, due bambine di soli nove anni, compagne di gioco, scompaiono all’improvviso. Un messaggio recapitato alle rispettive famiglie conferma l’ipotesi peggiore: le giovani sono state rapite. È l’inizio di un incubo. Poco tempo dopo, un secondo messaggio è ancora più mostruoso. I malviventi mettono le due famiglie l’una contro l’altra, minacciando di uccidere una delle due bambine. Per la detective Kim Stone e la sua squadra il caso è più difficile del solito. I rapitori potrebbero davvero trasformarsi in assassini spietati. Bisogna agire con rapidità e trovare la pista giusta. E Kim ha intuito che nel passato delle due famiglie si nascondono degli oscuri segreti… 

Mi mancava, Angela Marsons. Mi mancava da un bel po’, da quando lessi Il gioco del male, e me ne innamorai perdutamente.

Non credevo sarebbe stato possibile — all’inizio, non ci prendevamo molto — ma la sua Kim Stone è riuscita a conquistarmi più di quanto non avrei mai immaginato. E ora, eccoci qui, di nuovo. Stavolta, però, si fa sul serio. Ci sono troppe cose in gioco, e Kim non può proprio permettersi di sbagliare, perché sono scomparse due bambine di soli nove anni. Anzi, peggio: sono state rapite. È questo, ciò che si legge nel primo messaggio recapitato alle famiglie di Charlie e Amy: poche righe che non lasciano spazio a dubbi; poche righe in grado di spezzare intere esistenze. Perché sì, solo qualche mese fa, qualcosa di simile è già successo, quando solo una bambina è tornata sana e salva dai suoi cari. Ma, ora, siamo di nuovo al punto di partenza, l’inizio di uno spietato gioco che vedrà le due famiglie messe una contro l’altra, perché sono queste le regole: solo una, tra Charlie e Amy, rivedrà la luce.

“La benda che aveva sugli occhi le impediva di vedere dove stessero andando, ma capì che stava camminando sulla ghiaia. Ogni passo la portava più lontana da Suzie.”

Sì, ci risiamo. Angela Marsons ha dimostrato, per l’ennesima volta, di saper fare il suo mestiere e di saperlo fare dannatamente bene. Ho iniziato e portato a termine il suo nuovo romanzo in due giorni e, a essere totalmente sincera, un po’ me ne dispiaccio. Dopo aver aspettato così tanto, prima di poter tornare a leggere della vita e dei casi della detective Kim Stone, è finito tutto decisamente troppo in fretta. Avrei voluto godermelo di più, centellinare ogni parola, ma non mi è stato possibile: il modo di scrivere della Marsons non te lo permette. Non riesci proprio a fare a meno di divorarlo, pagina dopo pagina, perché devi sapere cosa accadrà e devi saperlo subito. Non hai scelta, non ti resta che armarti di una bibita fresca, abbandonarti e farti guidare dalla sua penna.

“Non si trattava per niente di un incubo. Era la sua vita, e non riusciva più a ricordare come fosse prima del rapimento.”

In conclusione, se ancora non fosse abbastanza chiaro, non mi crea alcun problema ripeterlo: non potete farvi sfuggire questa autrice. Non potete, se non disdegnate un buon thriller psicologico, una volta ogni tanto. Non dovete, se siete amanti del genere.

Avete già avuto modo di conoscere questa autrice? Cosa ne pensate?
Mi raccomando, non dimenticate di farmi sapere le vostre opinioni a riguardo!
Alla prossima e buone letture, 

Precedente SOMMERSA DAI LIBRI | Acquisti di settembre – parte 1! Successivo ENGLISH REVIEW | "Lies she told" by Cate Holahan

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
wpDiscuz