BLOGTOUR | Recensione de “La verità sul caso Harry Quebert” di Joël Dicker

Buongiorno a tutti, cari lettori!
Oggi, sono qui con un post decisamente speciale. Ma partiamo dall’inizio: recentemente, ho letto “La verità sul caso Harry Quebert” di Joël Dicker, un libro che in nemmeno tre giorni è entrato a far parte dei miei preferiti di sempre. Dal momento che mi è piaciuto così tanto e che mi sento mooolto generosa, ultimamente ho coinvolto un gruppo di blogger per organizzare un BlogTour a tappe, attraverso cui, un/a fortunato/a vincitore/trice, seguendo tutte le regole del caso, potrà vincere una copia cartacea di questo capolavoro del genere giallo.
Per provare a portarvi a casa un copia del libro, avete tempo dal 22 ottobre al 3 novembre.

_la-verita-sul-caso-harry-quebert-1369126713TRAMA

Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Quebert, uno degli scrittori più stimati d’America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell’oceano. Convinto dell’innocenza di Harry Quebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trent’anni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo.

recensione

Una noiosa serata di fine settembre, un divano e una coperta: così è iniziato il mio viaggio all’interno di questo libro. Un libro massiccio, mastodontico, ma che si lascia leggere con una facilità spiazzante e che, altrettanto facilmente, ti rimane dentro.

“E vedrai, Marcus: qualcuno vorrà farti credere che i libri hanno a che fare con le parole, ma è falso: in realtà, hanno a che fare con le persone.”

33 anni dopo i fatti. Marcus Goldman sembra avere tutto quello che si potrebbe desiderare: a meno di trent’anni, è uno scrittore molto apprezzato dalla critica, ricco e famoso. Ciò che nessuno sa, però, è che Marcus è alle prese con la bestia nera degli autori: il blocco dello scrittore. La sua neonata carriera, infatti, rischia di volgere prematuramente al termine. Nell’estate del 2008, però, tutto cambia, quando i resti di una quindicenne scomparsa più di tre decenni prima vengono ritrovati nel giardino della villa di Harry Quebert, suo grande amico e mentore, colui che lo ha reso lo scrittore che è oggi. Quebert viene immediatamente arrestato per l’omicidio della giovane, mentre Marcus, convinto dell’innocenza dell’amico, si precipita ad Aurora, nel New Hampshire, per provare a riabilitare il suo nome.

“Una folla compatta sostava davanti al 245 di Terrace Avenue. La notizia aveva già fatto il giro della città. Era partita dal capitano Pratt, o meglio da sua moglie Amy, dopo che il marito aveva ricevuto una chiamata d’urgenza da casa dei Kellergan. Amy Pratt aveva subito avvertito la vicina, che aveva telefonato a un’amica, che aveva chiamato la sorella, i cui figli, inforcate le biciclette, erano andati a suonare alla porta di casa dei compagni di scuola: era successo qualcosa di grave.”

f51dfbddd8d18f01c3d131598f38d32fIl cadavere rinvenuto nel giardino della villa di Quebert appartiene a Nola Kellergan, una giovane del luogo, scomparsa senza lasciare traccia in un soleggiato agosto del 1975; La piccola Nola, la figlia del Reverendo, sempre allegra e disponibile con tutti, persa di vista e ora tragicamente ritrovata, così tanti anni dopo, in quel luogo in cui era stata tanto felice e amata. La piccola Nola che, proprio in quel 1975, ha vissuto un’intensa e segretissima a tratti leziosa, svenevole storia d’amore con l’allora trentaquattrenne Harry Quebert, l’orgoglio della ridente cittadina costiera di Aurora, uno degli scrittori più apprezzati e influenti d’America, grazie al suo Le origini del male, il romanzo che l’ha letteralmente consacrato al grande pubblico. Lo stesso Quebert che ora si ritrova solo contro il mondo, guardato dall’alto in basso, con sfrontato disgusto, e additato da tutti come un mostro, come il perverso assassino di una giovane e bellissima donna, mosso da sinistri appetiti sessuali e passioni proibite. Una narrazione che va avanti e indietro nel tempo, che rapisce il lettore e lo trascina all’interno di una storia satura di segreti, confessioni, menzogne, rivelazioni, enigmi. Un libro dentro al libro, una vicenda che tratta di morte ma che pullula di vita, animata da una straordinaria e variopinta gamma di personaggi che, uno dopo l’altro, racconteranno la loro versione dei fatti.

“La fiducia era scomparsa. La gente di passaggio, camionisti e commessi viaggiatori, era malvista e tenuta costantemente sotto controllo. Ma la cosa peggiore era la diffidenza che serpeggiava tra gli stessi abitanti. Vicini di casa, abitanti da una vita, si spiavano a vicenda. E tutti si chiedevano dove fossero gli altri la sera del 30 agosto 1975.”

Un romanzo che ti impedisce letteralmente di staccare gli occhi dalle pagine, che ti tiene sveglia la notte, ti fa fare le ore piccole, e che ti impegna la mente, grazie a una penna florida, dettagliata, ricca di particolari ma mai prolissa e tremendamente capace di scrivere.
Un libro unico nel suo genere. Purtroppo, perché farei carte false, per altri libri così.

stars

[Link diretto all’acquisto del libro: AMAZON!]questa

SCHEDA

Titolo: La verità sul caso Harry Quebert
Autore: Joël Dicker
Prezzo: Euro 19.50
Pagine: 779
Casa Editrice: Bompiani

ghirigoro

REGOLE PER PARTECIPARE AL GIVEAWAY:

a Rafflecopter giveaway

 

harryMi raccomando, non perdete l’occasione di portarvi a casa uno dei libri più belli che abbia mai letto.
Alla prossima e buone letture, Clarissa

Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
Lara Milano
Ospite
Partecipo molto volentieri, adoro i libri gialli e questo mi incuriosisce particolarmente!! 😉 Mmh scegliere il migliore libro giallo che io abbia mai letto è abbastanza difficile, perché leggo libri gialli da quando andavo alle elementari e ne ho letti talmente tanti che è difficile ricordarli tutti… diciamo che mi son sempre piaciuti moltissimo i libri di Arthur Conan Doyle 😉 Il libro giallo peggiore che io abbia mai letto? Non ricordo neanche più il titolo, ma era un libricino corto e la storia era talmente banale ed inconcludente che ho faticato assai per finirlo (e sarà per questo che… Leggi il resto »
isabella mantovani
Ospite

Partecipo..ho notato questo libro alla sua uscita…e mi sono riproposta ogni volta di leggerlo..ma altri libri mi hanno distratta..per esempio l’ultimo di Wulf Dorn Incubo

Anna Scotto
Ospite
Ciao 🙂 Partecipo con piacere! “La verità sul caso Harry Quebert” me lo consigliò un’amica qualche anno fa, ma sommersa da altri libri ammetto che non gli diedi molta importanza. Leggendo la trama e la recensione sembra davvero molto interessante…Non ho letto molti gialli, però per adesso il migliore è stato “Gli occhi neri di Susan” di Julia Heaberlin, con cui mi sono innamorata del thriller psicologico. Il peggiore forse è stato “Il seppellitore di bambole” di Petra Hammesfahr…che in alcuni punti risultava un pò noioso. In questo momento sto leggendo “Anatomia di un incubo” di James Carol, sono ancora… Leggi il resto »
Virginia Leoni
Ospite

Non vedo l’ora di riusire a leggere questo libro, cosa che sembra un controsenso, ma con tutte le scadenze del blog spesso i romanzi che mi compro restano irrimediabilmente indietro
Un bacione

Elysa
Ospite
Partecipo con molto piacere a questo BlogTour, il libro mi sembra molto interessante, ne ho sentito parlare davvero bene… e siccome amo questo genere ci provo con molto piacere. ( Adesso vado a recuperare le altre tappe ) Ti elenco prima le regole che ho eseguito nel form 🙂 Seguo tutti i blog partecipanti con il nome: Elisa Pellino La mia email: [email protected] Ho il mi piace a tutte le pagine Facebook dei blog partecipanti al BlogTour + a quella della casa editrice con il Profilo: Elysa Pellino con la ( Y ) Ho condiviso questa tappa su Facebook taggando… Leggi il resto »
wpDiscuz