BLOGTOUR | La Rosa del Califfo – Tra miti e leggende!

Buongiorno a tutti, carissimi lettori!
State seguendo il Blogtour dedicato a La Rosa del Califfo, il secondo e ultimo capitolo della duologia nata dalla meravigliosa penna di Renée Ahdieh? Beh, finalmente, è arrivato il mio turno: oggi, voglio parlarvi de Le mille e una notte, la celebre fiaba araba a cui la saga della Ahdieh è ispirata.

TRAMA

Shahrzad è stata la moglie del califfo del Khorasan. Era giunta nella sua dimora con lo scopo di vendicare la morte di altre fanciulle andate in sposa a lui. Poi il suo piano è saltato, Khalid non è infatti il mostro che tutti credono. È un uomo tormentato dai sensi di colpa, vittima di una potente maledizione. Ora che è tornata dalla sua famiglia, Shahrzad dovrebbe essere felice, ma quando scopre che Tariq, suo amore d’infanzia, è alla guida di un esercito e sta per muovere guerra al califfo, la ragazza capisce che deve intervenire se vuol salvare ciò che ama. Per tentare di evitare una sciagura, spezzare quella maledizione, ricongiungersi a un uomo di cui ora scopre di essersi innamorata, Shahrzad farà appello ai suoi poteri magici, a lungo rimasti sopiti dentro di lei…

SCHEDA

Titolo: La Rosa del Califfo
Autore: Renée Ahdieh
Prezzo: Euro 9.90
Pagine: 381
Casa Editrice: Newton Compton Editori

Le mille e una notte — in arabo, Alf layla wa layla è, con ogni probabilità, la più celebre raccolta di novelle orientali mai conosciuta. La storia principale è quella di Shahriyār, re persiano che governa nel regno della Tartaria. Insieme al fratello minore Shāhzamān, Shahriyār conduce una vita all’insegna dell’agiatezza e della felicità… fino a quando non viene a conoscenza dell’adulterio da parte di sua moglie, la quale, da qualche tempo, lo tradisce con uno schiavo.
Letteralmente accecato dalla rabbia, il sovrano ordina l’uccisione della donna e del suo amante, dichiarando, di fatto, guerra all’intero genere femminile. Deciso a portare avanti la sua vendetta, Shahriyār escogita un terribile piano: ogni notte, sposerà una fanciulla diversa, consumerà il matrimonio e, la mattina immediatamente successiva alle nozze, intimerà la sua esecuzione. Un giorno, Shahrazād, la figlia del Gran Vizir proprio colui che, quotidianamente, offriva le vergini al monarca animata da un coraggio senza eguali, decide di provare a mettere un freno alla follia del re di Persia, così, si offre volontaria per diventare la nuova moglie di Shahriyār. Non appena viene ammessa nelle sue camere, la giovane Shahrazād, con la complicità della sorella minore, inizia a raccontare una storia al sovrano, fermandosi esattamente al sorgere del sole e lasciandolo letteralmente in preda alla curiosità. Per mille e una notte, ovvero, per circa tre anni, la nuova moglie del re di Persia lo intrattiene con i suoi meravigliosi racconti, e quest’ultimo, ormai follemente innamorato della ragazza, decide di risparmiarle la vita. Per sempre, Shahrazād sarà ricordata come l’artefice della salvezza di milioni di giovani donne.
Suona familiare, eh? 😉

Oltre alla sopraccitata Storia di Sherazade e Shahriyar, tra i racconti più famosi che possiamo trovare in questa  splendida antologia di novelle, ci sono: Il mercante e il genio, Alì Babà e i quaranta ladroni Aladino e la lampada magica
E voi, avete mai letto Le mille e una notte? Io spero proprio di riuscire a recuperarle presto!
Alla prossima e buone letture,
Precedente AUTORI EMERGENTI | Danilo Conti & Marco Cavallaro. Successivo PICCOLI BRIVIDI | LiBRRRi Horror #1

Lascia una recensione

4 Commenti on "BLOGTOUR | La Rosa del Califfo – Tra miti e leggende!"

avatar
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
Lucrezia - Reading in the T.A.R.D.I.S.
Ospite
Lucrezia - Reading in the T.A.R.D.I.S.

Io sono indietro come i meloni, ho già il primo volume che vegeta nella mia libreria da tempo immemore e non riesco a convincermi a iniziarlo D: devo recuperare!

R.
Ospite

Ciao, ho finito da pochissimi giorni la lettura de La moglie del califfo e spero di recuperare a breve anche questo.

Non ho mai letto Le mille e una notte ma mi sono appuntata di farlo, son curiosa di trovare le somiglianze tra le due protagoniste.

wpDiscuz