AUTORI EMERGENTI | “Agenzia Morte su carta s.r.l.” di Giorgio Zucchi

Buonasera a tutti, Fedeli Lettori!
Oggi, ho il piacere di segnalarvi “Agenzia Morte su carta s.r.l.” di Giorgio Zucchi, giovane autore emergente, che, per il suo libro d’esordio, si è affidato a Bookabook, una casa editrice che funziona attraverso il Crowfunding. Se volete saperne di più, vi lascio qui il link.

Agenzia Morte su carta s.r.l
Giorgio Zucchi

Salve, non saprete mai il mio nome, in quanto lo reputo decisamente di poco rilievo. Conoscerete però una storia, la mia. Che cosa faccio? Io scrivo di come si deve morire: letteralmente faccio sapere alle persone cosa faranno, cosa proveranno all’ultimo momento della loro vita. Quello che però fa la differenza tra me e un serial killer è che io non uccido proprio nessuno, io aiuto le persone a morire. Qua sta la differenza, sottile, ma potente. Io vendo idee, prospettive, alternative. Fornire uno scopo quando la volontà non è abbastanza forte. Perché tutto questo? Ho deciso di documentare il mio lavoro, immagine e simbolo di un’umanità ormai sull’orlo del precipizio. 
Perché ho scritto questo libro?
Un ragazzo, tante idee, un computer e una pagina bianca. Sono queste le quattro variabili che hanno portato alla stesura di questo “libro”. Un giorno lo scrittore si affacciò sul balcone della pagina bianca e i personaggi -alcuni vivi altri deceduti- cominciarono a tirarlo per la maglietta: “Vogliamo uscire”, “liberaci”, “ho qualcosa da raccontare” Urlavano. Chi sono io per impedirglielo? Così sono stati impressi a caratteri neri sulla pagina bianca. Questa è la storia di uno scrittore particolare, che critica la società attuale. Una società di cui persino lui, dall’alto della sua apatia, rimarrà vittima.

Giorgio Zucchi, classe 1994. Un concentrato di cinismo, stravaganza e terribilmente nerd.
La laurea in ingegneria gli ha bruciato il cervello, tanto da fare in modo che parli di sé in terza persona.
Scrive racconti a tempo perso, insonne, nel buio della sua cameretta. Finché uno strano giorno gli venne in mente di raccoglierli tutti insieme.
Fu così che venne alla luce “Agenzia morte su carta SRL”.
L’autore ha sempre sognato di regalare la morte perfetta a ognuno di voi. Scrivetegli pure: sarà felice di regalarvi una sentenza di morte.

Alla prossima e buone letture,

 

Precedente SOMMERSA DAI LIBRI | Acquisti di settembre – parte 2! Successivo Anteprima de "Il giardino di Elizabeth" di Elizabeth Von Arnim

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
wpDiscuz