Aspettando “Fine Turno” di Stephen King | Conosciamo… Holly Gibney!

Buongiorno a tutti, cari lettori!
Il post di oggi è particolarmente speciale, per me: insieme ad alcuni tra i blogger che più apprezzo, ho avuto la fortuna di prendere parte al Blog Tour dedicato a “Fine Turno” di Stephen King, il terzo e ultimo capitolo della trilogia di Bill Hodges, in uscita l’11 ottobre (domani!) per Sperling & Kupfer.
Nella mia tappa, vi parlerò nel dettaglio di Holly Gibney, uno dei personaggi principali.

KINGTRAMA

In un gelido lunedì di gennaio, Bill Hodges si è alzato presto per andare dal medico. Il dolore lo assilla da un po’ e ha deciso di sapere da dove viene. Ma evidentemente non è ancora arrivato il momento: mentre aspetta pazientemente il suo turno, infatti, Bill riceve la telefonata di un vecchio collega che chiede il suo aiuto, e quello della socia Holly Gibney. Ha pensato a loro perché l’apparente caso di omicidio-suicidio che si è trovato per le mani ha qualcosa di sconvolgente: le due vittime sono Martine Stover e sua madre. Martine era rimasta completamente paralizzata nel massacro della Mercedes del 2009. Il killer, Brady Hartsfield, sembra voler finire il lavoro iniziato sette anni prima dalla camera 217 dell’ospedale dove tutti pensavano che sopravvivesse in stato vegetativo. Mentre invece la diabolica mente dell’Assassino della Mercedes non solo è vigile, ma ha acquisito poteri inimmaginabili, tanto distruttivi da mettere in pericolo l’intera città. Ancora una volta, Bill Hodges e Holly Gibney devono trovare un modo per fermare il mostro dotato di forza sovrannaturale. E a Hodges non basteranno l’intelligenza e il cuore. In gioco, c’è la sua anima. 
Dopo “Mr. Mercedes” e “Chi perde paga”, King ha scritto il capitolo conclusivo della sua trilogia poliziesca, nella quale l’autore, come ci ha ormai abituato, combina il suo senso della suspense con uno sguardo lucidissimo sulla fragilità umana. 
Dalla trilogia di Bill Hodges sarà tratta una miniserie TV diretta da Jack Bender.

Holly1

Un po’ strana, di primo acchito; straordinariamente intrigante, a un’occhiata più attenta: Holly Gibney è la meno classica tra i personaggi di Stephen King; aspetto minuto, faccia pallida, qualche ciuffo grigio qua e là: Holly porta sulle spalle il peso di più di quarant’anni vissuti tra tic nervosi, attacchi di panico e manie ossessivocompulsive, all’ombra di una madre che sembra capirla solo a metà. Una passione sfrenata per le gare automobilistiche e un fanatismo nato da un profondo amore per il mondo del cinema, sa essere risoluta e testarda, nonostante le risulti praticamente impossibile guardare negli occhi persino le persone a cui tiene di più.

c1429b1e3fcaf7a29db0d42a4fb25d55L’incontro con Bill Hodges durante il funerale dell’anziana madre di Janey e Olivia Trelawney, quest’ultima proprietaria della Mercedes grigia utilizzata per il tragicamente noto massacro del City Center, quando un folle alla guida della berlina si è gettato sulla folla, uccidendo otto persone e ferendone molte altre – rappresenta il punto di svolta nella sua esistenza.
Holly “La Borbottona” che ama la poesia, che vive solo a metà, che non si trucca perché sua mamma le ha insegnato che soltanto le sgualdrine si mettono mascara e ombretto, che fuma una sigaretta dopo l’altra quando il mondo diventa un po’ troppo difficile da sostenere. Holly, che non ama il contatto fisico, non si interessa agli uomini, e che si mangiucchia le labbra. Holly, con una mente disturbata, inquieta, ma che sa rivelarsi limpida e brillante, quand’è necessario: una mente che la fa diventare quasi bella, quando è preda di una di quelle rivelazioni divine che la spingono a dimenticarsi persino di se stessa. Holly, che si perde spesso nelle sue fantasie, ma che impara a ritrovarsi, grazie all’aiuto di Bill e Jerome Robinson, l’altro fidato braccio destro dell’ex detective ormai in pensione.

Holly, che mi piace proprio tanto, che mi manca anche di più, e che si è scavata fin troppo in fretta un posto nel mio cuore, con i suoi conflitti interiori, i suoi ritardi emotivi e le sue geniali intuizioni: un personaggio tutto da scoprire, comprendere e capire.

– BOOKTRAILER – 

Se ancora non l’avete fatto, andate a dare un’occhiata alle altre tappe già uscite, e non perdetevi il terzo e ultimo capitolo della trilogia di Bill Hodges. 🙂

14256316_10154504559069911_1745030014_n

harry

Alla prossima e buone letture, Clarissa

 

Precedente DE AGOSTINI | Uscite di ottobre! Successivo NEWTON COMPTON EDITORI | Nuove uscite - 13 ottobre!

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

avatar
wpDiscuz